>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Assenteismo di massa in un ente di Messina: 81 casi su 91 dipendenti
Stampa
  Text size
I dipendenti si accordavano affinché uno timbrasse i badge consentendo agli altri di arrivare in ritardo o andare via prima. Pizzicati dalle Fiamme Gialle grazie alle telecamere

Assenteismo di massa all’Istituto autonomo case popolari di Messina. Dai controlli delle Fiamme Gialle è emerso che 81 dipendenti su un totale di 96 erano soliti allontanarsi arbitrariamente dal lavoro.
Badge magnetici all'entrate dell'ufficio

Quattro gli ordini di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessi dal gip Monica Marino su richiesta della procura per altrettanti impiegati, mentre per 54 sono stati disposti provvedimenti di obbligo di firma. L’accusa è di truffa aggravata ai danni dello Stato.

L’operazione, ribattezzata "Badge sicuro", è il risultato di un’attività di indagine che è stata portata avanti per diversi mesi grazie alle telecamere collocate in entrambi gli ingressi dell’ente pubblico, che hanno consentito di monitorare costantemente sia gli strumenti per la rilevazione delle presenze del personale sia l’ingresso principale. Grazie alle videoriprese è stato possibile rilevare come gran parte del personale in servizio presso l’Istituto - il fascicolo processuale riguarda 81 dipendenti su un totale di 96 - era solita assentarsi arbitrariamente dal proprio posto di lavoro.

Le indagini della finanza messinese hanno consentito di provare che i dipendenti, a piccoli gruppi, si mettevano d’accordo tra loro affinché uno timbrasse i badge magnetici degli altri, consentendo a questi di arrivare in ritardo, andare via in anticipo dal posto di lavoro oppure uscire per dedicarsi a faccende personali. Con i sistemi adottati, diversi dipendenti trascorrevano così gran parte del tempo del lavoro al bar, altri passeggiavano per le vie dello shopping insieme ai colleghi. In altre occasioni la pausa per il pranzo, fissata in una trentina di minuti, durava oltre due ore e qualcuno, dopo il pranzo, preferiva addirittura di non tornare proprio dietro la scrivania.

A investigazioni concluse, il gip ha emesso cinque ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e 54 provvedimenti di obbligo di firma per i dipendenti pubblici coinvolti nell’indagine. Questi, oltre al licenziamento, ad una condanna da uno a cinque anni di reclusione e una multa da 400 a 1.600 euro prevista per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato, saranno chiamati a risarcire il danno patrimoniale, pari al compenso corrisposto a titolo di retribuzione nei periodi per i quali sia accertata la mancata prestazione, nonché il danno all’immagine subita dall’amministrazione pubblica.

Fonte >  Giornale.it

Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# catwalk 2012-12-11 17:33
Guardate che a Messina e' la prassi , ci sono non si sa quanti enti cosi' , Messina e' una citta' di impiegati statali , tutti sognano il posto statale per fare esattamente cosi' , basta guardare quanti impiegati ha il policlinico , e' la maggiore azienda della citta' .
Certo adesso qualcuno come questi fessi verra' beccato , non credo pero' che l'andazzo cambiera' di molto pero' .
Maria
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gianfranco56IT 2012-12-11 18:54
19 Novembre Foggia ( 5 minuti da milano)
risultavano in servizio in Asl ma andavano a fare la spesa: 5 arresti.
http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Puglia/Foggia-risultavano-in-servizio-in-Asl-ma-andavano-a-fare-la-spesa-5-arresti_313909653238.html

20 Novembre, Comune di Modica ( 5 minuti da Milano)
-Modica. Dipendenti comunali assenteisti: 106 indagati per truffa
http://www.ondaiblea.it/2012112053031/modica-dipendenti-comunali-assenteisti-106-indagati-per-truffa.html

20 Novembre - Rossano di calabria ( 5 minuti da milano)
4.100 falsi braccianti.11 milioni di euro nel periodo 2006-2009.
http://www.lavoce.info/articoli/pagina1003411.html


7 Dicembre - Ministero dei Trasporti ( 5 minuti da milano)
Risultavano regolarmente al lavoro, seduti alle loro scrivanie, e invece erano da tutt’altra parte: sgattaiolati fuori dagli uffici del Ministero dei Trasporti e delleInfrastrut ture di viale dell’Arte all’Eur, scavalcando i tornelli di accesso, o utilizzando badge presi in prestito dai colleghi.
truffa ai danni dello stato, i dipendenti assenteisti sono stati ieri rinviati a giudizio dal gup Riccardo Amoroso.
http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/assenteismo_ai_trasporti_impiegati_rinviati_a_giudizio/notizie/236432.shtml


- 10 Dicembre,Casert a ( 5 minuti da milano) truffa aggravata ai danni dello Stato e di falso in atto pubblico.
http://www.agi.it/cronaca/notizie/201212101305-cro-rt10143-assenteismo_obbligo_presentazione_per_28_dipendenti_asl_caserta
-
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità