>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

bonipannella190208.jpg
Finalmente un briciolo di verità
Stampa
  Text size

Dopo il trasformismo eccezionale dei giorni passati, la capacità incredibile di conciliare l’impossibile, superando le barriere (oramai non più ostiche per chi è senza logica vera) di ogni non-contraddizione, ecco apparire un lume, un’aurora all’orizzonte, al sorgere del cui sole il cattolico dovrebbe veder meglio cosa sia il PD!

«SI’ DEI RADICALI AL PD, MA I CATTOLICI CHIEDONO SPIEGAZIONI. ROMA».
Il PD incassa il sì dei radicali all’intesa in vista delle elezioni.
Dopo una riunione notturna durata sette ore, da Largo di Torre Argentina arriva il via libera alla proposta avanzata da Goffredo Bettini come «base di partenza che sarà ora necessario trasformare in un accordo politico-elettorale».
Decisivo il via libera di Marco Pannella all’intesa: «Questo accordo è assolutamente da farsi, da positivamente concludersi. Sarà una convivenza faticosa, laboriosa, ma importante», dice il leader radicale.
Certo, restano da definire i dettagli dell’intesa che verranno affrontati domani in un faccia a faccia Veltroni-Bonino.
E l’accordo non è indolore né da un lato né dall’altro.

Ci sono le preoccupazioni di una parte dei radicali in particolare nei confronti del decisionismo veltroniano e ci sono i pesanti malumori dei cattolici democratici che attaccano un’intesa della quale «non è stato spiegato il senso politico».
A Largo di Torre Argentina, in effetti, più di qualcuno è preoccupato di eventuali sorprese. Soprattutto si teme che Veltroni voglia avere carta bianca sui nove nomi della delegazione radicale che verrà «ospitata» nelle liste del PD» (1).
Forse i calcoli e le proiezioni di Veltroni hanno preoccupato un po’ l’ex sindaco di Roma; ed ecco la mossa azzardata e scomoda, come è stata anche definita!
Questa mossa infatti dovrebbe far aprire gli occhi ai cattocomunisti!
Essi chiedono spiegazioni!
Ma di cosa?

Francamente si ritiene non abbiano alcun diritto di chiedere spiegazioni ad una ideologia trasformista e qualunquista, priva di ogni certezza di vera oggettività, salvo il bieco utilitarismo del  momento.
Infatti è lo stesso Pannella ad ironizzare: «I cattolici sono preoccupati? ‘Ma senza di me dove vanno?’. Marco Pannella liquida così le preoccupazioni espresse da teodem e popolari. […] Pannella nell’impostare il rapporto con i cattolici transfughi dalla Margherita non sembra voler concedere molta disponibilità. A chi gli ricorda il fatto che i cattolici chiedono la sottoscrizione del codice etico e del manifesto dei valori del PD Pannella risponde: «Hanno il codice etico, hanno tutto etico loro, anche il sesso etico».
Forse perché Pannella si fa forte del sondaggio apparso su Famiglia Cristiana, dove si rileva che il 40% dell’elettorato dell’area cattolica sarebbe favorevole all’ingresso dei radicali nello schieramento (2).
Appunto!

Di cosa si meravigliano i cattolici progressisti, i modernisti, gli «adulti», gli audaci demolitori del dogma e della Fede?
I contestatori del Papa e dell’Autorità, i frati ballerini (traditori del saio che indossano) nel capodanno di Assisi? (3).
I frutti di certe scelte sono solo queste: non c’è alcun diritto di lamentarsi di Pannella; tradire la Fede e la morale per poco (PD) o per molto (Radicali) è tradirla sempre integralmente.
Aprire gli occhi, il sole è sorto.

Stefano Maria Chiari



1) Da http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/
2) Da www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=242969&START=1&2col=
3) Vedi http://it.youtube.com/watch?v=DC7zZ9SYPAw



Home  >  Politica interna                                                                                    Back to top


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Marcello Panchetti 2008-02-23 11:54
E' paradossale, ma hanno più identità i radicali dei cattolici...meno male che ci siete voi a mettere i puntini sulle i...altrimenti il cattolicesimo...ma che cos'è? Un vascello in balia delle onde?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alberto 2008-02-23 12:21
Carlo Stefano, ecco perche' come ho gia' detto piu' volte anche a Maurizio, un cattolico, che si consideri tale, non potra' mai votare la sinistra.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giovanni 2008-02-23 13:07
del resto per un cattolico è sempre meglio votare per una coalizione che inneggia alla famiglia, all'aborto illegale, al no ai DICO....per poi essere tutti, nessuno escluso, divorziati, essere ricorsi all'aborto, fare largo uso dei privilegi sulla coppia di fatto dei parlamentari......
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alberto 2008-02-23 13:45
è davvero importante far capire l' assoluta inconciliabilit à fra il progressismo e il cattolicesimo. Certo sono lodevoli gli sforzi dei cattolici \"a sinistra\" ma alla fine inutili e controproducent i. Non che dall'altra parte ci sia il paradiso, sia mai, ma almeno è più garantita, e questo nessuno lo può negare, la difesa dei valori non negoziabili a cui ci riporta sempre il pontefice.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Rodolfo 2008-02-23 14:15
Qualcuno spieghi a Giovanni di Bari la differenza tra peccato e peccatore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pierre 2008-02-23 14:25
Pannella é il solito furbone senza idee né valori. Ormai i cattolici sono come lui. Interessati più al potere che alla dottrina sociale. Boh ecchissenefrega tanto non sono cattolico... Comunque se almeno si potesse mettere un freno al materialismo imperante sarebbe un bell' obbiettivo sia che lo facessero i cattolici o no. Ma siete troppo divisi e spesso venduti...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antonello usai 2008-02-23 14:30
Come faranno ad essere coesi e corenti i radicali (\"Vatican-Taliban\"; \"Benedetto Veltroni\"; aborto libero; coppie di fatto gay e non gay; abolizione del Concordato e dell' 8 per mille; etc.etc. ) con i cattolici specie teodem nello steso partito? E gli \"indultatori\" con Di Pietro? Ma dall' altra parte non è che sia molto differente: Capezzone ( \"droga libera!\")e Giovanardi ! Auguri! Che il Signore ci protegga.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ospite 2008-02-23 14:30
Guarda, caro Stefano, quand'anche si depennassero i radicali, resterebbe pur sempre l'insormontabile scoglio del dott. Veronesi.. matteo m.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# protocollodizion 2008-02-23 15:45
Per i cristiani votate per il pd e pazzesco ora che si e unito ai radicali, il partito più nemico dei cristiani.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# luce 2008-02-23 19:11
come diceva qualcuno vi prego \"Indignatevi\", non passate il mal costume come regola. Dobbiamo avere il senso dell'errore di vivere in condizione precaria quando si sbaglia; prego tutti di riflettere su questa differenza. Nessuno è in odore di santità, ma tutti possiamo tornare all'ovile se sappiamo dove è l'ovile. Sant'Agostino nelle confessioni ci racconta il suo difficile cammino verso l'ovile, per essere un uomo imperfetto e con i sue debolezze. Non è ideologia ma educazione graduale dell'anima, non chiede alla chiesa di abdicare al suo mandato. Nei millenni lo ha sempre portato avanti più o meno bene, poichè anche la chiesa è fatta di uomini deboli e imperfetti. Cercate di capire il simbolo della conchiglia di Sant'Agostino. Forse sono sata folgorata sulla strada di Benedetto XVI, ma adoro come ci indichi il dolore delle miserie umane e com epacificamente tenti di difendere il suo gregge riportandolo all'ovile. E' tempo di Indignarci di far saltare i banchi dei mercanti, e di cercare il nostro prossimo per non essere soli.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vasco 2008-02-23 23:17
Il ridicolo duo Pannella - Bonino è sulla stessa sponda del rinnegato Ferrara. Pannella - Bonino sono a libro paga di George Soros finanziere ebreo-ungherese-americano che li finanzia attraverso il Partito Radicale transnazionale. Cos'anno di transnazionale due politicanti bolsi ? Bonino è stato al Cairo per far credere che imparava l'arabo e poi diventare governatrice dell'Iraq, dopo l'esperienza come commissaria UE per il Kosovo. Non fanno neanche più proselitismo in Italia. Attraverso Soros la Bonino icona sinistra e femminista è un'ottima pedina per far digerire al popolo bue le peggiori nefandezze. Come la terzomondiale ex schiava Congo-lizard o come i clowns mezzi-sangue Powel e Obama. Non per nulla aspirava niente meno che al ministero della Difesa e le sorprese non sono finite. Veltroni kippà + Pannella / Bonino che chiedono Israele nella Nato e nella UE. Il cerchio si chiude. Impariamo a riconoscere i piani occulti dei padroni del mondo che preselezionano i politicanti da installare al governo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Enrico 2008-02-24 02:43
Complimenti a Vasco per le parole cariche di amore cristiano verso i suoi simili: \"Come la terzomondiale ex schiava Congo-lizard o come i clowns mezzi-sangue Powel e Obama... Ricordiamogli che Cristo era di pelle scuretta non come quella di u altoatesino o un parmense. Poteva essere detto mezzo sangue.......
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Loris 2008-02-24 02:53
Quando penso agli schieramenti politici, agli 'opportunisti' leaders politici, a Forza Italia che a Verona non è mai riuscita a fare un congresso ed è divisa in una miriade di gruppi 'tutti contro tutti'; A. Meocci che abbandona l' U.D.C. sorpreso dall'intransigenza di Casini e accetta obtorto collo, di mettersi in lista con Berlusconi (giornale L'ARENA settimana scorsa)...i cattolici della Margherita che fingono indignazione per l'accordo Veltroni-Pannella (anticlericale, abortista, divorzista)...ma dov'è la dignità ?? Signori, mi manca l'aria...ed ho nostalgia di quando i Preti davano indicazioni di voto; ho i capelli bianchi, e posso garantire che le cose andavano meglio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# GiuseppeMarioGC 2008-02-24 16:56
Ma quale dibattito tra cattolici e non? Ma non ci si è resi conto che il PD è la pura e mera affermazione di quei poteri forti che da mani pulite in poi si sono impossessati del potere finanziario, politico e generale del nostro paese in accordo con i grandi potentati internazionali? Il PD ovvero la tessera numero di questo partito, l'editore di repubblica per il quale ogni lavoratore di un azienda è un costo da abbattere, poi la rappresentanza italiana della maggiore banca d'affari del mondo, la goldman sachs, poi la maggioranza di confindustria ed i poteri bancari di casa nostra(profumo-bazoli).Se non bastasse parte del vaticano politicizzato, quello a cui sta più a cuore l'8 per mille che la deriva della nostra società. Si aggiunge la casta mafiosa dei sindacati i quali ovviamente difendono i loro privilegi(e lo fanno bene visto che 2 di questi parassiti sono diventati seconda e terza carica dello stato) ed il non plus ultra:ovvero la magistratura politicizzata con il pool di milano in testa. QUALE DIBATTITO? E'solo una spartizione di poteri, dove il pool di milano attraverso di pietro sancisce la sua presenza nel PD allo stesso modo dei radicali in rappresentanza come dice giustamente Vasco dei poteri finanziari internazionali ai quali-radicali- nonostante oramai abbiano consensi ridicoli,irisor i addirittura vengono concessi 9 seggi ed un sicuro dicastero in caso di vittoria alle elezioni. Ma quale dibattito? Almeno in questo sito cerchiamo di essere pragmatici,real isti e renderci conto di come funziona veramente.Non ci facciamo prendere in giro. Quello che di più sconcerta comunque è il vaticano, il quale invece di conservare una sua dignità e difendere i valori cristiani si assogetta ignobilmente a questi poteri il cui scopo oramai accertato è quello di svilire e disintegrare il cristianesimo e con la scusa della laicità indirizzare la società occidentale non verso una utopica libertà ma la sua deriva ed autodistruzione . E a mio modesto parere è inutile cercare capri espiatori nelle cosiddette lobby sioniste o nella presunta espansione dell'islam:IL TARLO, IL MALE è DENTRO OGNUNO DI NOI! Basta vedere l'aborto.Non dipende da una legge, ma è una questione di amore, di dare incondizionatam ente. Mentre oggi prevale l'egoismo per cui un figlio per una madre è un peso, è un sacrificio per il quale non intende rinunciare al proprio benessere. Ed il problema non è solo l'aborto, MA COME VENGONO EDUCATI ED ALLEVATI I FIGLI, che spesso anzi per la maggioranza vengono abbandonati a se stessi senza una guida, senza un riferimento.(e a 15 anni magari si rivolgono ai sert perché già dipendenti dall'eroina). Il male è dentro ognuno di noi. A cominciare dal fatto che per esempio ci si lascia prendere in giro da presunti \"dibattiti\" per ciò che concerne l'entrata dei radicali nel PD, quando è SOLO UNA MERA QUESTIONE DI POTERE! (ma è vero che la Bonino era una accanita sostenitrice della legge bolkstein? se è vero la cosa è PERICOLOSAMENTE ALLARMANTE!).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità