>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Marine Le Pen dà lezioni a Lilli Gruber
Stampa
  Text size
La Gruber, membro del Bilderberg, difende l’operato delle banche e la Le Pen la sbugiarda punto per punto...



Fonte >  Youtube


Home  >  Worldwide                                                            Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# grudit 2014-04-28 16:33
Chapeau!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Fabio B 2014-04-28 21:31
notata l'aria saputella della Gruber? Forse il Bildelberg l'ha mandata a studiare economia al CEPU....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Andrea R. 2014-04-29 15:11
Ma un giornalista non dovrebbe limitarsi a fare domande ? No perche' qui la Gruber con la sua aria saccente afferma dei dogmi stoppando tra l' altro la Le Pen, mah !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# glad 2014-05-02 13:14
Citazione Andrea R.:
Ma un giornalista non dovrebbe limitarsi a fare domande ? No perche' qui la Gruber con la sua aria saccente afferma dei dogmi stoppando tra l' altro la Le Pen, mah !

Se la guardassi più spesso vedresti che per lei il giornalismo è questo: o le rispondi come vuole lei oppure ti toglie la parola e ti attacca. Lo fa sempre. Immagino che la paghino per questo ...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rot_italy 2014-04-29 21:07
visto che andiamo di youTube
una "collega" della lilli
sentite mentre parla cosa gli scappa ...
da brividi !!!!!!!!!
http://www.youtube.com/watch?v=d5EXzTfJ0Tk
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PHILIP 2014-05-01 14:41
Lili Gurber, una radical chic, come altri presentatori di LA7. D'altronde come diceva Spengler: la sinsitra, consciamento o no, fa sempre il gioco del grande capitale. E' naturale quindi che questa gente, difenda le banche ed il sistema euro. Guardate cosa è successo in parlamento, quando i giovani del PD hanno cantato "bella ciao" dopo avere votato una legge a favore delle banche. Il detto di Spengler è come un teorema matematico, ogni volta si dimostra infallibile.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Larry06 2014-05-01 18:20
...mai ci furono parole più vere! Mi dispiace di dover ammetterlo ma qui sta la differenza tra i politici francesi e i nostri governanti italioti.

Riflettendoci un po' però vediamo con tutta onestà che queste cose vengono denunciate, anzi urlate, ormai da anni su questo sito e al suo coraggiosissimo Direttore Blondet sempre attento a donarci articoli illuminanti e magistrali, vere e proprie lezioni di vita e di morale cristiana che arrivano a toccare le corde dolenti e a penetrare il profondo del cuore di ognuno di noi, fedeli lettori.
Direttore, Lei sì che incarna la figura del vero giornalista, di enorme caratura morale e onestà intellettuale. Spero che lo Spirito Santo continui a guidarLa e a ispirarLa nel suo lavoro indefesso per cercare di diffondere e spiegare la Verità Rivelata. Devo molto a Lei onestamente, Direttore! E non mi vergogno. Ce ne fossero in Italia di persone come Lei. A quest'ora non saremmo un paese cloaca composta ahimè da un popolo liquame.

...per quanto riguarda la Gruber. Beh, ogni commento è come al solito superfluo. Nel momento in cui scrivo queste brevi righe insensate sto cadendo anch'io nella trappola del solito sfogo di denuncia, banale e volgare, che si trova in centinaia di siti.
Credo che la definizione appropriata per Lilli LaKrukken sia quella di essere una delle solite miriadi di put*ane saccenti che costellano il tubo catodico italiota per volere dei padroni atlantico-massonico-sionistici.
Chissà a quali rituali satanici e/o pedofili ha partecipato e a quale ordine degli incappucciati (a patto che siano ammesse le donne!) si è fatta cooptare per diventare prima eurodeputata nel 2004, poi "nel giugno 2012 compare nella lista dei partecipanti al Club Bilderberg. partecipa anche nel 2013" (fonte Wikipedia). Che dire! Un'avanzata di carriera da brivido per la Lilli krukken-nostrana! Niente male!
Gentile Direttore, forse dovremmo prendere come modello la Gruber, esempio di "girl power" e "equality gender" inteso come "diritto delle donne". Ma dopotutto forse mi starò sbagliando. La "giornalista" si sarà fatta largo nel mondo della carta stampata a suon di crauti, wurstel e birra vista la sua origine altoatesina verace!!! Peccato però non vederla disquisire in studio a fianco del suo "direttore" Enrico Mentana!!!
Eppure La7 continua ad avere successo di ascolti. Bravi bravi!! Merito soprattutto del suo padrepadrone De Benedetti!!!

Squallida Italia! e quanto misero e piccino il suo "popolo"!

Mi sovvien rileggere Dostoevskij, scrittore e giornalista:

[...] in tutto il secolo vi sono state intelligenze diplomatiche assai astute, intriganti, con la pretesa della più reale comprensione delle cose e intanto nessuno di essi ha visto mai niente oltre la punta del proprio naso e degli interessi correnti (tra l’altro i più superficiali ed erronei). Riattaccare i fili strappatisi, mettere una toppa ad un buco, "accrescere il prezzo di qualche cosa, indorare la merce per farla sembrare nuova", ecco il nostro compito, ecco il nostro lavoro! Tutto ciò ha una ragione, e secondo me la principale è la separazione dei princìpi, la separazione dal popolo e l’isolamento delle menti diplomatiche in una sfera per così dire troppo mondana e astratta dall’umanità. Prendete, per esempio, il conte di Cavour — non è un’intelligenza , non è un diplomatico? Io prendo lui come esempio perché ne è già riconosciuta la genialità e inoltre perché è già morto. Ma che cosa non ha fatto, guardate un po’; oh sì, ha raggiunto quel che voleva, ha riunito l’Italia e che ne è risultato: per duemila anni l’Italia ha portato in sé un’idea universale capace di riunire il mondo, non una qualunque idea astratta, non la speculazione di una mente di gabinetto, ma un’idea reale, organica, frutto della vita della nazione, frutto della vita del mondo: l’idea dell’unione di tutto il mondo, da principio quella romana antica, poi la papale. I popoli cresciuti e scomparsi in questi due millenni e mezzo in Italia comprendevano che erano i portatori di un’idea universale, e quando non lo comprendevano, lo sentivano e lo presentivano. La scienza, l’arte, tutto si rivestiva e penetrava di questo significato mondiale. Ammettiamo pure che questa idea mondiale, alla fine, si era logorata, stremata ed esaurita (ma è stato proprio così?) ma che cosa è venuto al suo posto, per che cosa possiamo congratularci con l’Italia, che cosa ha ottenuto di meglio dopo la diplomazia del conte di Cavour? È sorto un piccolo regno unito di second’ordine, che ha perduto qualsiasi pretesa di valore mondiale, cedendola al più logoro principio borghese — la trentesima ripetizione di questo principio dal tempo della prima rivoluzione francese — un regno soddisfatto della sua unità, che non significa letteralmente nulla, un’unità meccanica e non spirituale (cioè non l’unità mondiale di una volta) e per di più pieno di debiti non pagati e soprattutto soddisfatto del suo essere un regno di second’ordine. Ecco quel che ne è derivato, ecco la creazione del conte di Cavour!
(Diario di uno scrittore, ed. it. a cura di Ettore Lo Gatto, Sansoni, Firenze 1981, 1877, Maggio-Giugno, capitolo secondo, pp. 925-926.)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rot_italy 2014-05-02 14:24
esatto ! poi la definizione dell'unità italiana come "meccanica" e non come ideal/spirituale è strepitosaaaa!! !!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità