>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Ungheria: tassi bond a record in più di due anni, valuta a minimo sull'euro
Stampa
  Text size
L'Ungheria, ora sotto controllo di un governo di destra conservatrice, dovrà difendersi dalle ritorsioni dell'Unione Europea, delle agenzie di valutazione internazionale, del mercato specultativo. Ma l'Ungheria è pronta a rompere con i trattati e le istituzioni internazionali

Situazione sempre più complicata, quella dell'Ungheria, che assiste al minimo della propria valuta, il fiorino ungherese e a rendimenti dei titoli di stato che schizzano al record in due anni e mezzo.

Di fatto i mercati hanno iniziato a scommettere che le autorita' internazionali abbandonino il paese al suo destino. Non e' piu' da escludere che il debito sovrano ungherese faccia default e che Budapest diventi il primo stato europeo a fare crack. In quel caso banche austriache e italiane esposte all'Ungheria sarebbero nei guai.

Il Tesoro ha offerto titoli di stato a scadenza un anno, per un valore pari a 35 miliardi contro i 45 miliardi di fiorini previsti in partenza (pari a $180 milioni). Sul mercato secondario, intanto, il rendimento sui titoli che hanno la stessa scadenza e' salito fino all'8,8% nella giornata di ieri, al massimo dal luglio del 2009. In mattinata, la valuta nazionale si è indebolita del -1,1% attestandosi al record minimo di 324,07 per ogni euro.

Aumentano le preoccupazioni che il Fondo Monetario Internazione e l'Unione europea non riprenderanno le trattative sull'erogazione degli aiuti. D'altronde ieri un chiaro avvertimento è tuonato dall'Europa, impaurita dalla deriva dittatoriale che ha preso il paese dell'Est Europa.

L'Ungheria ora rischia l'isolamento e azioni legali. Bruxelles lo ha sottolineato per bene: Budapest non ricevera' aiuti finanziari nel caso in cui la nuova (e controversa) costituzione vada come sembra in contrasto con i trattati Ue.

"Abbiamo appena ricevuto la traduzione della legge e i nostri esperti legali stanno valutando se le nostre richieste sono state soddisfatte", ha detto Olivier Bailly, portavoce della Commissione europea. Una prima relazione dovrebbe giungere già entro il fine settimana.

A novembre l’Ungheria aveva richiesto €20 miliardi in aiuti finanziari "precauzionali" all’Europa e al Fondo Monetario Internazionale.

La nuova costituzione, entrata in vigore l’1 gennaio, secondo le critiche riduce l’indipendenza della banca centrale, del sistema giudiziario e dei mezzi di informazione, allo stesso tempo aumentando i poteri del primo ministro Viktor Orbán. E nella capitale Budapest proseguono le proteste contro le nuove leggi autoritarie.

Il Presidente della Commissione José Manuel Barroso avrebbe già scambiato una serie di lettere a fine dicembre con Orbán, nelle quali il Premier ungherese viene invitato a non mettere in pericolo l’indipendenza della Banca dell’Ungheria e dei mezzi di informazione.

Fitch declassa l’Ungheria. Rating è spazzatura


L’agenzia di rating Fitch annuncia di aver rivisto al ribasso il merito di credito dell’Ungheria, seguendo la decisione già intrapresa da Standard & Poor’s e Moody’s Investors Service.

Il rating in valuta estera viene rivisto da BBB- a BB+, passando così dallo status "investment grade" a quello "junk", ovvero di spazzatura. Rivisto al ribasso anche il giudizio in valuta locale, da BBB a BBB-. L’outlook rimane negativo.

"Il downgrade dell’Ungheria riflette il deterioramento della posizione fiscale del paese, delle condizioni di finanziamento e delle prospettive di crescita, causate in parte dalle politiche economiche poco ortodosse, che altro non hanno fatto se non minare la fiducia degli investitori e complicare gli accordi su un nuovo aiuto da parte dell’Europa e del Fondo Monetario Internazionale", ha spiegato Matteo Napolitano, direttore di Fitch Sovereign Group.

Verso la fine del 2011 l’Ungheria aveva richiesto aiuti all’Ue e al Fmi, ma entrambe avevano interrotto i negoziati a seguito delle forti critiche sulla nuova legge costituzionale, considerata lesiva dell’indipendenza del sistema giudiziario, dell’informazione e della Banca centrale.

Fonte >
Ungheria: tassi bond a record in più di due anni, valuta a minimo sull'euro | Fitch declassa l’Ungheria. Rating è spazzatura



Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Pierpaolo 2012-01-07 22:01
innanzitutto "il Paese dell'Est Europa" è, in realtà un Paese dell'Europa Centrale, anzi, della "Mitteleuropa".
Se il Paese dalla "deriva dittatoriale" minacciasse di denunciare il Trattato di Lisbona, non mi meraviglierei che gli aiuti economici saltassero fuori, immediatamente disponibili ed in quantità.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-07 23:57
Citazione Pierpaolo:
innanzitutto "il Paese dell'Est Europa" è, in realtà un Paese dell'Europa Centrale, anzi, della "Mitteleuropa".
Se il Paese dalla "deriva dittatoriale" minacciasse di denunciare il Trattato di Lisbona, non mi meraviglierei che gli aiuti economici saltassero fuori, immediatamente disponibili ed in quantità


"deriva dittatoriale"... bbbona davvero, questa... e sa proprio di spudorata presa per i fondelli... LA-SOLA-VERA-UNICA-AUTENTICA... DITTATORIALE-"TIRANNIA"-DEMOCRATICA... è proprio quella esercitata dagli sfacciatissimi tirannucoli al soldo della mitologica, quanto fantomatica, fantasmagorica... "EUROPA"...
"ma fatemi il piacere"... esclamerebbe il nostro mitico... TOTO'... mentre l'altrettanto mitico... EDVARDO... certo spedirebbe loro un sonorissimo... pernacchio!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2012-01-07 22:04
L'indipendenza della Banca Centrale ungherese è solo la scusa (infatti il governo si è detto disposto a trattare su questo punto) quello che si vuole colpire è la deriva identitaria, non autoritaria, dell'Ungheria. Questa nuova costituzione è uno schiaffo in faccia alla EU delle lobby e delle banche, dei Paesi trasformati in alberghi e del declino demografico indotto ad arte. Si colpirà duramente per una sola ragione, e i commenti preoccupati degli scribacchini nostrani lo testimoniano, si ha paura del contagio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-07 23:22
MMM... il premier ungherese ha dalla sua il Nome, che è certo di bon auspicio... il cognome che porta, poi, dovrebbe indurlo a far foco... "ALZO ZERO"... senza alcun ripensamento e sine la mènoma esitazione!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# SART 2012-01-08 00:59
Se potessi, mi trasferirei in Ungheria. Sono un popolo meraviglioso. Hanno una costituzione che è, ad oggi, la migliore fra le nazioni cristiane. Che Dio li benedica.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ogogoro 2012-01-08 01:30
Ecco cosa succede quando qualcuno decide di non farsi gentilmente inchiappettare da questi infami, arrivano e ti violentano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2012-01-08 07:57
A Bruxelles interessa non l'indipendenza, della magistratura e della banca ungheresi, da Bruxelles, ma l'indipendenza delle suddette dal governo ungherese. In pratica, vogliono ledere la coesione nazionale ungherese per poi usare la finanza ungherese, e la magistratura ungherese, al fine di interferire sul governo, eletto dal popolo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# celtico 2012-01-08 12:36
Secondo me Orban è il miglior statista degli ultimi anni... davvero un grande uomo prima di tutto, oltre a ad avere un grande carisma.
Ovviamente le leggi sovrane che ha fatto ultimamente e a difesa della famiglia fanno incazzare quei 4 ritardati maniaci al parlamento europeo e non solo... lunga vita a Orban... se avete un paio di minuti per favore guardate questo video di Orban...

http://www.youtube.com/watch?v=46wUGoF6Gi8&feature=share

Ovviamente il primo ministro dimostra pure un ottima conoscenza delle lingue... cose che i politici de noialtri si sognano...(vedi Napolitano e compagni).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giorgio scotti 2012-01-09 05:58
l'UNGHERIA IL CUI PREMIER E' STATO VOTATO DAL POPOLO DOPO IL DEFAULT GIA' PROVOCATO DAI SOCIALISTI AL POTERE PRIMA DI LUI SAREBBE UN DITTATORE? E Monti non votato da nessun elettore? I NOSTRI PARLAMENTARI CHE NOTORIAMENTE SI VENDONO AL MIGLIOR OFFEREMNTE? IN QUESTO CASO NAPOLITANO... E' CHIARO CHE LE NUOVE TASSE SERVONO SOLO PER PAGARE I PARLAMENTARI VENDUTI DEL PdL PERCHE' VOTINO MONTI, LA UE ALL'ITALIA AVEVA CHIESTO SOLO L'AUMENTO DELL'ETA' PENSIONABILE NON NUOVE TASSE, MA PER FAR APPROVARE QIESTO AUMENTO ERA NECESSARIO PAGARE I PARLAMENTARI DEL PdL VISTO CHE BERLUSCONI E' PRATICAMENTE FALLITO.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# seventhwave 2012-01-09 09:49
Avanti ragazzi di Buda, avanti ragazzi di Pest!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità