>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Ecco a chi cediamo la sovranità
Stampa
  Text size
Per qualche misterioso motivo, ovviamente coltivato dai media ufficiosi, vige l’idea che il governo «tecnico» sia meglio del governo politico. Non solo a livello interno, ma europeo: chi dice «ora federalismo», «più Europa», o caldeggia la cessione della sovranità nazionale alla Commissione o alla BCE, riecheggia questa «idea ricevuta» (così i francesi dicono il luogo comune: idée reçue).

Il ragionamento fila più o meno così: i politici che noi abbiamo eletto si sono dimostrati così incompetenti, irresponsabili e corrotti, che è venuto il momento di demandare il potere ai tecnocrati non-eletti. Inutile negarlo, la democrazia ha fallito, i nostri rappresentanti hanno tradito il mandato. Cedere la sovranità all’ente sovrannazionale è la soluzione.

tttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt ttttttttttttttttt ttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt ttttttttttttttttt ttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt
Davvero? Che cosa ci assicura che una tecnocrazia sia più onesta e disinteressata, più intelligente e dedita al bene comune di un Berlusconi o Gasparri? Eppure è il giudizio con cui la stampa aureola Mario Draghi: ecco, alla BCE l’uomo di indiscussa capacità, una mente rispettata, un tecnico tutto d’un pezzo.

Invece, guardate cosa succede ora: come forse ricorderete, la Grecia riuscì ad entrare nell’euro nonostante i suoi conti dissestati, nascondendo parte del suo indebitamento grazie a dei prodotti derivati, degli swaps, creati dalla fantasia finanziaria di Goldman Sachs (risparmio i particolari tecnici). Come mai i sei membri dellEsecutivo della BCE – questi tecnici di altissimo valore non si accorsero del trucco, e accettarono Atene nel club? Su questa domanda e questi trucchi la Banca Centrale Europea (di Trichet) ha steso una spessa coltre di silenzio, rifiutando di rendere nota la documentazione, nonostante le insistenti richieste dei giornalisti esteri.

Nel 2010, l’agenzia Bloomberg cita in giudizio, presso la Corte Europea, la BCE perchè renda nota la documentazione sui trucchi di Goldman Sachs, e sulla strana insipienza del suo comitato esecutivo. Allora, la Banca Centrale Europea rifiutò di far luce, con la motivazione che le rivelazioni «aggraverebbero le impressioni negative sulla capacità della Grecia di onorare il suo debito». Inoltre, le informazioni richieste «disturberebbero (undermine) la fiducia pubblica sulla conduzione della politica economica», ossia minerebbero la fede sul senno e intelligenza superiori – o inorruttibilità a tutta prova – dei banchieri centrali stessi. D’accordo, era la BCE di Trichet.

Con la BCE di Mario Draghi, il tecnocrate di altissimo valore, l’indiscutibile banchiere venerato da tutti i grandi media, Bloomberg è tornata di nuovo alla carica. Per ottenere la stessa risposta negativa dall’avvocatessa della Banca Centrale Marta Lopez Torres: oggi, la rivelazione metterebbe nei guai la Spagna, a cui i nervosissimi mercati non fanno più credito. Addirittura, le rivelazioni infiammerebbero la crisi «mettendo a rischio il futuro dellla moneta unica».

Per i giornali italiani la cosa probabilmente finisce lì: l’indiscutibile, competentissimo vertice bancario ha parlato, e ci si inchina rispettosamente (1).

Non così le agenzie americane. Il seguitissimo sito Zero Hedge, anticipando la reazione di Bloomberg titola senza peli sulla lingua:

Che cosa nasconde Mario Draghi?

La BCE rifiuta di rispondere alla richiesta di Bloomberg in base al Freedom of Information Act a proposito dello swap Goldamn-Greco.

E ricorda:

Mario Draghi: vicepresidente e direttore esecutivo di Goldman Sachs International nel 2002-2005. In altre parole, Draghi era un dirigente-chiave di Goldman esattamente nel periodo in cui Goldman Sachs fu ingaggiata per creare e agevolare attivamente il meccanismo che celò la vera dimensione del debito greco.

Il neretto è nel testo originale. Con evidente valore esclamativo.

Zero Hedge giunge a sospettare nella scusa per il rifiuto di rivelare i documenti («Infiammerebbe i mercati, aggravando la situazione della Spagna che non riesce più a raccogliere credito») una velata minaccia: la BCE minaccierebbe forse una Mutua Distruzione Assicurata (MAD, nel gergo della guerra fredda sull’orlo dell’apocalisse atomica), «essendo oggi la sola opzione rimasta ai capi delle Banche Centrali di non essere messi a nudo come le stesse medesime persone che hanno favorito il collasso finanziario attuale?».

Se ben capisco, Zero Hedge sta dicendo: questi sono capaci di madare l’euro a catafascio, pur di salvarsi il deretano. E gli stipendi. E la fama di competenti rispettatissimi e onestissimi incorruttibili tutti d’un pezzo. (Just What Is Mario Draghi Hiding? ECB Declines To Respond To Bloomberg FOIA Request On Greek-Goldman Swaps)

Poi cita l’ultima frase del dispaccio di Bloomberg: «Il portavoce di Goldman Sachs non si è reso disponibile per commentare», con un sarcastico suggerimento: «Perchè non chiede allaltro portavoce di Goldman Sachs, Mario Draghi? Forse alla prossima conferenza-stampa della BCE i giornalisti comincerebbero a mostrare un po di palle, e comincerebbero a fare le domande veramente importanti, invece di ascoltare i violini del Titanic europeo...».

Ecco a chi cediamo le ultime briciole della nostra sovranità. Ecco come si configura un governo tecnocratico a livello continentale: un consesso di gente che è delegata da Goldman Sachs. Che diverrà una replica potenziata del Consiglio dei Dieci che nella Serenissima esercitava in segreto un potere senza limiti. Che ha un conflitto d’interessi grosso come un transatlantico, ma non permette che qualcuno glielo ricordi. Che è o incompetente o corrotto fino al midollo, o le due cose insieme. E che per giunta, contrariamente ai politici, può rifiutarsi sprezzante di rispondere alle richieste di chiarimenti dei (pochi) giornalisti coraggiosi che li sfidano. E che, a maggior ragione, non si degnano di rispondere dei loro progetti e dei fini delle azioni che prendono sulla testa dei popoli, decidendo dei loro destini.

È questa «più Europa», è questa la «Europa Federale» prossima ventura: un’istanza insindacabile, che non può essere criticata e nemmeno conosciuta, un potere che non risponde di nulla a nessuno, non esistendo nelle istituzioni eurocratiche una istanza in grado di giudicare i tecnici-banchieri. Il sultanato ottomano, la Sublime Porta, era più trasparente e meno assolutista. E almeno, non si gabellava per «governo tecnico».




1) L’unico a parlarne è il professor Piga, ma con un ingenuo e commovente appello a Draghi perchè mandi «via i banditi dei derivati dall’Europa». Come se il bandito dei derivati non fosse lui, Draghi. Si vede qui confermata la mitica convinzione che il «tecnico» sia di per sè onesto. Draghi sarà il nuovo musicante di Brema? Via i banditi dei derivati dall’Europa



L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ciò affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.   


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# wichasa witko 2012-06-16 02:05
Vi scrivo io la risposta: sapevano della fragilità della Grecia per farla poi crollare appositamente al momento opportuno e di conseguenza fare in modo che la crisi odierna (appositamente provocata) servisse solo come giustificazione ad una "Europa Federale" e alla politica economica comune con i suoi pieni poteri sugli altri Stati.

Le crisi servono a questo, lo dice anche Matio Monti:
http://www.youtube.com/watch?v=8wzYnqaFI-w
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2012-06-16 08:12
Caro Blondet, un ottimo articolo su questi individui, che fregiandosi della qualifica di tecnici essendo ben altro, dalle poltrone della BCE o dall'aula di Montecitorio adottano in pratica lo stesso sistema. Prendiamo ad esempio la Fornero, che ritiene un'attacco al governo il fatto che i vertici dell'INPS dichiarino il vero numero degli esodati da salvaguardare, che lei non ha previsto(?), e ne invoca la destituzione. Forse questo potrebbe non essere un male. Ma potrebbe anche essere che il risparmio di miliardi di Euro, ottenuto dalla falsissima maestrina in pianto con la sua "dimenticanza"sulla pelle di questi disgraziati, lo si debba conferire unitamente ad una bella fetta di asset pubblico alle varie Morgan&Stanley, Citigroup, ecc., ecc., per i motivi che conosciamo. In definitiva la combriccola europea, ognuno al suo livello, ha i medesimi compiti da svolgere e se li suddivide.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pierpaolo 2012-06-16 08:12
Bene! Era ora si finisse di discutere oziosamente dell'uscita dall'Euro della Grecia, ma era ora si cominciasse, invece, a discutere su come mai ci fosse entrata!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lorenzo 2012-06-16 09:40
Solo per gusto escatologico posto senza alcuna certezza il passaggio del 12 capitolo dell'Apocalisse.

Apocalisse 12

1 Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle.
2 Era incinta e gridava per le doglie e il travaglio del parto.
3 Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi;
4 la sua coda trascinava giù un terzo delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra. Il drago si pose davanti alla donna che stava per partorire per divorare il bambino appena nato.
5 Essa partorì un figlio maschio, destinato a governare tutte le nazioni con scettro di ferro, e il figlio fu subito rapito verso Dio e verso il suo trono.
6 La donna invece fuggì nel deserto, ove Dio le aveva preparato un rifugio perché vi fosse nutrita per milleduecentose ssanta giorni.

Il 6 giugno dalle 5 e 30 Venere e passata di fronte al sole, il quale era nella costellazione del toro (altro simbolismo) che ha 12 stelle, e la luna era alle spalle dalla parte opposta con un filo di falce.
Chissa se il gragone rosso si riferisce a Draghi, alla Cina o ad un asteroide.
Naturalmente le profezie dell'Apocalisse hanno migliaia di interpretazioni .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2012-06-16 10:06
Draghi sapeva benissimo della crisi finanziaria dei subprime americani del 2008 e sapeva dei trucchi fatti dalla Grecia per entrare nell'euro. È presidente della BCE proprio per questo, perchè è ricattabile. Lui, come Monti, deve garantire ai poteri forti il pagamento degli interessi sul debito e impedire che qualche Paese europeo prenda la strada dell'Argentina o dell'Islanda. Dopo Trichet era noto da tempo che sarebbe stata la volta di un tedesco. Poi, stranamente, il candidato tedesco ha declinato la candidatura, ed è subentrato Draghi. Secondo me ci sono state pressioni molto forti da parte americana (leggi finanza internazionale) sui tedeschi per avere il loro uomo al posto di comando.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BERTIEBOY 2012-06-16 10:16
Quando osservo il volto inespressivo del Dragone Super Mario vengo assalito dall'angoscia.
Riesco a scorgere soltanto una Maschera da Tragedia greca, dove le vittime sacrificali siamo noi, popoli e nazioni europee.
Il volto spietato del Potere.

Forse nella scatola cranica dietro alla maschera vengono elaborate nefande strategie, parto di un cervello "rettiliano", tra gli inchini ossequiosi dei pennivendoli dei giornaloni "mainstream" nazionali e l'indifferenza della "ggente".
Indifferenza constata ogni giorno nei discorsi con le persone "normali".

Direttore e FdF: grazie di esistere!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Mauro Ventresca 2012-06-16 10:41
Mario Draghi, il «vile affarista» (Cossiga dixit), «liquidatore dell’industria pubblica» e congiurato del panfilo Britannia, dove salì da direttore generale del Tesoro ma in realtà essendo a libro paga di Goldman Sachs.
Mario Draghi, “inglese de Roma”, con quella faccia un po’ così (da Uncle Scrooge) che dove lo metti può far danni ed è finito proprio nel posto dove se ne possono fare di irreparabili.
Un sentito ringraziamento a quanti si spesero perché approdasse al vertice della BCE, e segnatamente al presidente del Consiglio dell’epoca, lo stimatissimo eccellentissimo Messer Bunga (Cavaliere all’Ordine della Pompetta) al quale va l’imperitura riconoscenza della nazione.
Gli italiani posero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-06-17 09:00
Caro Mauro, pensavo stamattina prima di aprire FdF proprio il passo, ovvero la telefonata in diretta, da te citato di Cossiga alla trasmisssiome di Giurato di qualche anno fa. Che coincidenza, abbiamo avuto lo stesso pensiero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Annhilus 2012-06-16 11:06
Ma scusate, i derivati chi li ha inventati e messi in circolazione? Gasparri, Cicchitto? la Minetti?
la nipote di Mubarak? Bersani? Di Pietro?
Grillo? Oppure magari sono proprio i supertecnici finanzieri che fanno la spola tra banche di investimento e Banche Centrali a suon di consulenze milionarie?
Insomma questa monnezza di economia assurda è frutto della politica dei corrotti o la politica dei corrotti è frutto di questa economia che ha selezionato servi pagati e incapaci tra i politici per fare quello che voleva (il disastro economico compresi i derivati???).

Insomma il credo che un banchiere sia più onesto di un puttaniere inserito in lista alle elezioni su che presupposto dirimente si fonda?
Il puttaniere eletto lo fanno eleggere i banchieri, questa è la verità... e se poi non va più bene lo mostrano per quello che è (puttaniere) lo sifonano e fanno incaricare al governo un tecnocrate massone da un comunista massone al posto di un puttaniere massone.

Credo sia tutto detto... Draghi in fondo è anche lui un prestafaccia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-06-17 09:03
Una descrizione da incorniciare.
Non c'è altro da aggiungere.
Eccellente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2012-06-16 11:14
" il Consiglio dei Dieci che nella Serenissima esercitava in segreto un potere senza limiti"

sì, ma non erano tecnici, bensì ottimi padri di famiglia veneziani, che più di ogni altro tenevano alle buone sorti della beneamata Serenissima Repubblica;
e il loro era solo un potere di controllo sui reggitori della cosa pubblica, non di intervento politico o legislativo; magari i nostri parlamentari avessero avuto un organo di questo tipo alle spalle, invece della inetta "Corte dei Conti"!
Al giorno d'oggi risparmieremmo migliaia di dorate pensioni, perchè i "decollati" non percepiscono vitalizi... però accetto il riferimento, perchè rende l'idea del POTERE ASSOLUTO e OCCULTO delle oligarchie burocratico finanziarie.

Infine, se posso lasciare una mia personale considerazione: mi sono stancato di parlare contro le banche, la finanza, del signoraggio, ecc. ad ascoltatori amorfi e indifferenti.

Ora penso che la banche, la BCE, Goldmann e compagnia brutta, fanno solo il loro SPORCO MESTIERE: il problema è un popolo di BISCHERI che accetta tutto e tutto sopporta.
Non capisce, ma si adegua... che dire: Forza, Terremoto!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-06-17 09:05
"Corte dei Conti"! O Corte dei TONTI?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# GiuFeder1425 2012-06-19 01:09
I membri del Consiglio dei Dieci di venezia buoni padri di famiglia? Se vogliamo rimanere in una visione "mitica" o naif della storia va bene così. Tuttavia se vogliamo andare sotto la coltre di fumo della versione ufficiale della storia, scopriamo che il sistema oligarchico veneziano era dominato dalla cosiddetta NOBILTA' NERA, così chiamata per l'approccio spietato e assolutamente privo di scrupoli con cui difendeva ed estendeva il proprio potere. E' utile inoltre ricordare che il sistema bancario, come lo conosciamo oggi, è nato proprio a Venezia. Ad esso si deve la successiva creazione della Banca d'Olanda, poi di quella d'Inghilterra e, infine, della FEDERAL RESERVE Americana.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2012-06-16 12:11
Che i banchieri sudedetti siano incompetenti, d'accordo; al contempo, essi tentano di concertare dei piani; la loro incapacità non è esattamente quella di Stallio ed Ollio, e ciò per i progetti a lunga scadenza che conducono; la crisi da loro innescata vorrà continuare, far pervenire la gente all'esasperazione ed alla conseguente sfiducia, quindi indurre i cittadini a volere la tirannia creditizia assoluta, senza più riserve. Ad esempio: gli usurocrati-alti burocrati hanno dato indirettamente a capire che preferiranno i fallimenti nazionali all'interno dell'Unione Europea sia politica che monetaria, e non fuori di essa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raffaele.giovanelli 2012-06-16 13:32
Non diciamo fesserie. Se avessimo il Consiglio dei Dieci non avremmo la situazione in cui ci troviamo oggi. Il Consiglio dei Dieci fu costituito nel 1310 e rimase attivo sino alla caduta della repubblica nel 1797. Fu uno dei massimi organi di governo della Repubblica di Venezia. Veniva eletto ogni anno dal Maggior Consiglio per sorvegliare sulla sicurezza dello Stato. I membri del Consiglio non potevano essere eletti per due volte consecutivament e e non potevano sedervi contemporaneame nte due membri della stessa famiglia. Pare che tali elezioni avessero luogo senza grandi intrighi, perché la breve durata e la posteriore responsabilità dell'ufficio non lo rendevano molto desiderato. Chi era stato membro del Consiglio era un sorvegliato speciale e poteva essere perseguito in qualunque momento della sua vita. La funzione del Consiglio era quella di vigilare e reprimere qualunque minaccia alla sicurezza dello Stato veneziano, cui si aggiungevano poi nel tempo e col crescere del potere del Consiglio, una funzione di sorveglianza sulle cose finanziarie e sul comando dell'Armata, oltre alla sorveglianza sul clero secolare. Il giudizio dei Dieci era inappellabile e il Consiglio disponeva di un illimitato potere di vita e di morte. Dal dibattimento era escluso chiunque, compreso l'imputato stesso, e la discussione avveniva sulla sola base della documentazione raccolta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cangrande 2012-06-16 14:19
Una pedante (lo so...) puntualizzazion e: il nome di questo organo era Consiglio Di Dieci (e non "dei")
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2012-06-17 21:17
Insomma, la CIA!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2012-06-16 14:50
Ringraziamo l'innominabile Giulietto (o forse Giulietta, in virtù del suo orientamento sessuale) che ha nel 2005 ha fatto ritornare in patria l'allora vicepresidente di Goldman Sachs, dopo aver condotto la campagna mediatico-giudiziaria contro l'ingenuo cattolico Antonio Dalvito, campagna condotta assieme al suo compare di Aspen Paolo Greco della procura di Milano.
Probabilmente i due nei mitici '70 incitavano assieme all'abbattimento dello Stato borghese, lo stesso Stato che ogni 27 del mese, lavorino o meno, versa loro un cospicuo stipendio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alfio200 2012-06-16 15:46
Quindi, dovremo accettare la Santanchè presidente del Consiglio o qualche tonto (ex) comunista (non c'è differenza) o addirittura l'ex comico Grillo (la più catastrofica delle ipotesi a mio avviso) nello stessa carica (i ca...ni leghisti sono ormai fuori gioco)?
Cosa potrebbero fare in meglio la Santanchè, il Tonto Rosso e il comico rispetto a Draghi?
Ribadisco... per me, tutto è preferibile a questa Italia. Svenderanno le aziende italiane ad acquirenti stranieri? Probabilmente, è l'unico modo per non farle fallire. Forse la Santanchè, il Tonto Rosso e il comico riusciranno ad abolire le caste e i loro privilegi? No di certo. L'unico che può riuscirci è... lo spread. E così di seguito.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-06-17 09:43
Caro Alfio hai ragione,è tutta questione di spread, finchè lo Stato può pagare tutto va bene: I dolori inizieranno se e lo ribadisco, questo Stato non può più onorare i suoi pagamenti (stipendi d'oro alla casta, ai suoi dipendenti, etc..).Vedremo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gjovi 2012-06-16 16:11
Sembra che dietro il pagamento di circa 4mld di dollari alla banca JP Morgan ci fossero dei derivati stipulati da Draghi negli anni '90 quando era un alto funzionario. Anche di questo i nostri grandi giornalisti dediti alla TV ed ai salotti assieme ai politici, non ne hanno minimamente parlato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2012-06-16 16:51
Evabbéee... dai. Poi qualcuno mi spiegherà perché mai... ma insomma queste cose io le ho chieste a Viviane la quale è certamente più credibile della Severino & Co, con questo messaggio:

My Dear Vivian,

Please excuse me but, not only your EC declarations and explanations are important and absolutely necessary, but your speaches are even more interesting!

Your revelations are definetly vital and beautiful: You are abosuletely FASCINATING!

Yes, You are overwhemingly, totally fascinating! Why should I comment Your speaches with any thing else different?

It's a fact that the European Data Protection will be more and more important and necessary for people's living in vacation and elsewhere coming into Europe, but the basic question still remains: who cares?

I do not care simply because You are out of control of what the EU could in the best case do any thing to protect the EU privacy of the european internet-data-users, but because You are especially Super-Beautiful!

Should I feel ashamed of that? Siii? In that case I would not mind at all!
Yaaa?

Please explain that to me, in french or spanish, please!
You are just SUPER BEAUTIFUL. I love You.
Infinit kisses to you!

http://europa.eu/europedirect/write_to_us/mailbox/index_it.htm
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2012-06-17 07:39
Credo che se si investe sulla famosa "catena di Sant'Antonio" fondata sulla cartastraccia, l'unica soluzione morale ed etica potrebbe essere uscirne non acquistandola più.
Uno Stato non potrebbe fallire perchè è sovrano e si stampa la sua moneta: meglio un po' più "poveri" a casa propria che liberi a casa di un altro. Se si smettesse di salvare Stati con cifre equivalenti ed inventate da finanze crative, una volta e mezza il PIL, cioè di investire nelle disgrazie altrui, forse sarebbe meno ripugnante la faccia in copertina!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Marcovecchio 2012-06-17 08:40
"Che è o incompetente o corrotto fino al midollo, o le due cose insieme. E che per giunta, contrariamente ai politici, può rifiutarsi sprezzante di rispondere alle richieste di chiarimenti dei (pochi) giornalisti coraggiosi che li sfidano. E che, a maggior ragione, non si degnano di rispondere dei loro progetti e dei fini delle azioni che prendono sulla testa dei popoli, decidendo dei loro destini".
Terribile e spaventoso! Sic...
Non trovo altre parole.
Le mie speranze le ripongo nel "Non praevalebunt".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sayli 2012-06-17 10:57
Loro vorrebbero che cedessimo anche l'ultimo barlume di sovranità, ma guardate a sorpresa cosa dice il Professor Paolo Savona dell'euro, ecc...

Sul blog sardo sa defenza: "Fuggire dall'euro. Quella del professor Paolo Savona è certamente una proposta-choc ma ben argomentata, seria, rigorosa, sofferta. Dice che è l'unica via di salvezza per l'Italia e gli italiani, compreso l'infernale futuro che nella primissima fase ci aspetterebbe. Sbaglia clamorosamente oppure ha ragione?"
http://sadefenza.blogspot.it/2012/06/prof-paolo-savona-leuro-una-rovina-per.html

Cun amistade manna
Vàturu Sayli
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gilles 2012-06-17 11:27
E’ pericoloso sottovalutare i tecnici, anche se fra questi ce ne sono sicuramente di pasticcioni. Anzi, forse i tecnici che vediamo noi sono, a parte qualche caso, tutto sommato degli incompetenti come e quanto i politici. La loro competenza sta nell’applicare il verbo predominante, questo probabilmente lo fanno con professionalità e abnegazione. In fondo basta sentirli con attenzione e spesso la verità viene fuori dai loro stessi discorsi. Ieri ad esempio Monti ha detto una cosa interessante, ovvero che “si è dato una consegna e l’ha data anche ai suoi ministri: dimenticare di avere i muscoli facciali, anche nel body language bisogna essere imparziali”. Certo, gente come la Fornero è stata messa lì probabilmente per catalizzare le antipatie dell’Italia intera, come faceva la Santanchè, ma, ripeto, è pericoloso sottovalutare i tecnici, anche perché quelli veri studiano da decenni come fregarci, e lo fanno di nascosto, senza andare in televisione.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2012-06-17 23:37
I banchieri, soprattutto se "tecnici", sono
"competenti rispettatissimi e onestissimi incorruttibili"... gente tutta d’un prezzo.
La loro origine è antichissima, nascono in quel di Caldea oltre 5.000 anni fa, dove inventarono lo shekel (ancora in uso in Israele), che usavano come moneta per farsi pagare gli interessi dai loro debitori.
Trasferitisi poi in Egitto, un loro rappresentante, tale Giuseppe, divenne ministro delle Finanze del Faraone al quale risolse il problema dei due periodi di vacche magre e di vacche grasse, inventando la teoria dei cicli economici (un Kondratieff ante litteram). Da allora in poi si sono sparsi in tutto il mondo, raggranellando fortune immense, lucrando qua e la interessi e balzelli dai "mercati".
Oggi questi sacerdoti del denaro, i "tecnici" della moneta, siedono direttamente sul trono del potere politico in nome di quel dio, Mammona, che gran parte dell'umanità adora.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2012-06-17 18:10
Ma l'italia non ha forse perso la propria sovranità monetaria quando ha aderito allo SME, la premessa dell'euro, nel lontano 1978, qualche mese dopo l'eliminazione dei due più autorevoli esponenti della DC (tuttavia l'eliminazione di Leone avvenne senza spargimenti di sangue, per sua fortuna, ma dopo sputtanamento mediatico da parte della solita lobby laicista di Espresso-Repubblica)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# GiuFeder1425 2012-06-19 15:03
Sulla perdita della sovranità monetaria dell'Italia le suggerisco di visionare i seguenti video su YOUTUBE:

http://www.youtube.com/watch?v=-o6IXofyBWI

http://www.youtube.com/watch?v=z8s-iu2OMec
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2012-06-17 23:53
Poemetto su Grecia e l'Europa
di Gunter Grass

IGNOMINIA D’EUROPA
Prossima al caos, perché non all'altezza dei mercati,
lontana sei dalla terra che a te prestò la culla.
Quello che, con l'anima hai cercato e consideravi tuo retaggio, ora viene tolto di mezzo, alla stregua di un rottame.

Messo nudo alla gogna come debitore, soffre un Paese
al quale dover riconoscenza era per te luogo comune.

Paese condannato alla miseria, la cui ricchezza,
ben curata, orna i musei: preda che tu sorvegli.

Coloro che, in divisa, con la violenza delle armi funestarono il Paese
ebbro d'isole, tenevano Hölderlin nello zaino.

Paese a stento tollerato, di cui un tempo tollerasti
i colonnelli in veste di alleati.

Paese privo di diritti, al quale un potere che i diritti impone, stringe sempre più la cintola.

Sfidandoti, veste di nero Antigone e dovunque lutto
ammanta il popolo di cui tu fosti ospite.

Eppure fuori dai confini il codazzo dei seguaci di Creso
ha ammassato tutto ciò che d'oro luccica nelle tue casseforti.

Trangugia infine, butta giù! Gridano i claqueur dei Commissari, ma Socrate ti restituisce irato il calice colmo fino all'orlo.

Malediranno in coro gli Dei ciò che possiedi,
quando il tuo volere esige di spossessare il loro Olimpo.

Priva di spirito deperirai senza il Paese il cui spirito, Europa, ti ha inventata.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Luigi 2012-06-18 13:58
Caro Maurizio,
tutto giusto, tutto vero, quel che scrivi. Purtroppo questi boia usurocratici hanno il controllo dei media e tramite essi del consenso elettorale. Altrimenti non si spiega come un popolo ridotto alla fame e vessato in ogni modo dalla Troika (UE, FMI, BCE), quale quello greco, alla fine voti per coloro, Nuova Democrazia, che sono i maggiori responsabili del disastro ellenico, dal momento che erano al governo quando, con la complicità di Goldman Sach, truccavano i conti per far entrare la Grecia nella zona euro. Di fronte a tanta stupidaggine finisco per credere che la democrazia non esista, i popoli sono sempre eterodiretti (vedasi la scena che duemila anni fa si svolse di fronte a Pilato per la scelta di chi condannare tra Cristo e Barabba), le masse non hanno consapevolezza di chi sia loro amico e chi loro nemico. Triste dirlo ma se qualcuno può darmi una smentita, provata e documentata, del contrario ne sarei alquanto felice. Insomma ieri, quando hanno iniziato ad affluire i risultati delle elezioni greche, mi sono cadute le braccia!
Saluti.

Luigi Copertino
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# GiuFeder1425 2012-06-19 14:38
Gentile Signor Copertino, io non posso darle alcuna prova documentata che i popoli non sono eterodiretti. Posso invece confermarle che, a quanto mi consta, i popoli sono assolutamente eterodiretti e oggi più che mai! Addirittura dittatori come Mussolini e Lenin avvertivano (è l'hanno anche detto) che avvertivano un potere che si sovrapponeva al loro. Figuriamoci...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# prodigus 2012-06-18 16:16
Il premier chiama i leader greci: «Atene da sola non basta. Mercati convinti che serva l'unione politica» Ma chi ca... dice a Monti cosa vogliono i mercati???
E poi l'unione politica a cosa serve? Il problema è economico, mica politico.
E' come se un azienda in difficoltà dicesse che il suo problema non è l'andamento delle vendite, i mancati incassi la congiuntura, i dirigenti incapaci, ma il suo problema sono i soci.
Rassegnamoci prima cediamo la sovranità e prima tutto 'sto casino finisce.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità