>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
In memoria di Robert Faurisson
Stampa
  Text size
Il 21 ottobre del 2018 è morto, all’età di 89 anni, lo storico Robert Faurisson, nato il 29 a Shipperton, in Inghilterra vicino Londra, da padre francese e madre scozzese.

Egli era stato professore di Letteratura francese all’Università di Lione. Nel 1970 cominciò a studiare la questione storica della “shoah” e, in maniera specifica, delle camere a gas in cui, secondo la volgata “sterminazionista”, sarebbero stati uccisi 6 milioni di Ebrei dell’Europa orientale, vittime dell’antisemitismo biologico del III Reich germanico (dal 1939 al 1945).

Sorse, allora, il problema storico che cambiò la vita al tranquillo professore di Letteratura, catapultandolo nel campo storico e particolarmente in quello del “Revisionismo olocaustico”.  Infatti Faurisson iniziò a studiare, riprendere ed approfondire le tesi dette “revisionistiche”, ossia che “rivisitavano” la storia delle camere a gas, di Paul Rassinier, uno storico francese nato nel 1906 e morto nel 1967, il quale avendo fatto parte della Resistenza filosocialista antitedesca (1940-1944), fu rinchiuso nel Lager germanico di Buchenwald, nel 1943, e poi a Dora e fu torturato dalla Gestapo, che lo rese invalido al 95%. Il Rassinier nei suoi libri (da La menzogna di Ulisse nel 1950 sino a L’operazione Vicario, 1965) sosteneva che nei Lager tedeschi furono uccisi non più di 500 mila Ebrei, non attraverso gasamento con “Zyklon-B”, ma per percosse, fame, freddo  lavori forzati… il gas “Zyklon-B”, secondo il Rassinier serviva come disinfettante per liberare i prigionieri dal tifo petecchiale, mentre i forni crematori servivano non per bruciare vivi gli internati e specialmente gli Ebrei, ma per cremare i cadaveri dei morti affinché non scoppiassero le epidemie.

Faurisson si servì anche di perizie chimiche e fisiche fatte da ingegneri altamente specializzati (ad esempio l’ingegnere statunitense Leuchter, che costruiva le camere a gas per i penitenziari statunitensi, ove la pena di morte era comminata attraverso gasazione), i quali avendo esaminato i reperti delle mura delle camere a gas di Auschwitz, avevano espresso - scientificamente e non ideologicamente - la soluzione chimica del problema olocaustico, secondo cui la percentuale di gas “Zyklon-B” ancora presente (dacché non evapora e non si perde col tempo) in esse non era sufficiente a uccidere uomini, ma solo a disinfestare i pidocchi.

Il primo scritto di Faurisson sulla questione delle “camere a gas” risale al giugno del 1978 e s’intitola Le problème des chambres à gaz, apparso sulla rivista Défense de l’Occident, n. 158.  Faurisson venne condannato per “Negazionismo” dell’olocausto ebraico nel 1981, poi nel 1991, 1998, 2000, 2006 e 2016. Fu aggredito e malmenato più volte, anche in Italia presso l’Università di Teramo, circa 18 anni or sono, quando gli fu impedito di pronunciare una conferenza nell’Aula Magna dell’Ateneo Gabriele D’Annunzio di Teramo in Abruzzo.

Faurisson ha scritto numerosi libri. L’ultima sua collezione s’intitola Ecrits révissionnistes, in 5 volumi, 1974-1998 (circa 2000 pagine). Come Rassienier anch’egli era socialista e ateo, ma negli ultimi anni aveva accettato di portare su di sé lo “Scapolare verde” (per la conversione dei peccatori e degli increduli).

Speriamo che Dio lo abbia illuminato a “rivisitare” le sue vecchie concezioni religiose e preghiamo per lui.

d. Curzio Nitoglia


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# AlexFocus012 2019-03-05 19:57
Vi sono persone che stimo, malgrado siano ex-comunardi giacobini, perché sono preparati tecnicamente, educati, rispettosi degli altri, gentili (ma non nel senso dispregiativo che sottintendono i sionisti verso non-sionisti).
Eppure, quando si tratta di mettere in discussione i mantra che ci hanno bombardati da decenni, sembrano perdere tutta la scienza e la coscienza, saltano su come vipere impazzite.
Non è ancora tempo per una sana revisione storica, almeno nel senso civile, aperto, informato sul serio che ha incarnato Faurisson…
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2019-03-10 08:15
Lo sosteneva anche mio zio, ritornato in Italia menomato fisicamente dopo due anni di permanenza nei campi di concentramento tedeschi.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2019-03-10 21:14
Onore a questo signore che ha sintetizzato l'onestà intellettuale col coraggio ben conoscendo i rischi che correva
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Ultime notizie in questa sezione :
In memoria di Robert Faurisson
Don Curzio Nitoglia
“La vita di Cristo” di Giuseppe Ricciotti
Don Curzio Nitoglia
INVITO ALLA LETTURA
Maccabei 3
Don Curzio Nitoglia
TERZA PARTE
Maccabei 2
don C. Nitoglia
SECONDA PARTE
“Il Libro dei Salmi” commentato da padre Sales
don C. Nitoglia
INVITO ALLA LETTURA
Maccabei 1
Don Curzio Nitoglia
Ponzio Pilato, Cesare e il Sinedrio
Don Curzio Nitoglia
Iudaea capta (2)
Don Curzio Nitoglia
Iudaea capta (1)
Don Curzio Nitoglia
Gli Atti degli Apostoli sfatano i luoghi comuni dei progressisti e dei neopagani sul cristianesimo
Don Curzio Nitoglia
La Scelta Antitumore
Ho pubblicato il libro sulla prevenzione dei tumori, da oggi in libreria, per documentare come i principi della prevenzione e cura del MDB (Metodo Di Bella)
Veritas filia temporis, e il reato di “guarigione indebita”
Tante tragedie non li sfiorano neppure, sono infastiditi se qualcuno cerca ripetutamente di coinvolgerli, interessarli, chiedere attenzione e aiuto, occupati, come sono, a celebrare i riti, i fasti,...
Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità