>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
Tre forme di governo (1)
Stampa
  Text size
Introduzione

Se si studia la filosofia politica moderna machiavellica, da cui è nata la dottrina democratica di Rousseau fatta propria dalla Rivoluzione francese, si scorge che la sostanza di tutte le forme attuali di potere è simile per non dire identica, anche se essa supporta delle diversità puramente accidentali (come la medesima sostanza del vino può fare da soggetto alle qualità più disparate di esso: “rosso, rosato, cerasuolo, bianco, spumante, prosecco”…).

Una Sola Sostanza Politicamente Democratica Che Supporta Due Poteri Accidentalmente Diversi: Liberismo & Comunismo

Infatti l’attuale sostanza delle forme di potere politico è costituita dalla democrazia moderna, che rappresenta la illogicità, l’irragionevolezza, il seguire la “capo/pecora pazza” come fa abitualmente ogni gregge di “pecoroni”… La democrazia produce, così, il caos, l’ingovernabilità, l’anarchia e la follia sociale.

Per quanto riguarda gli accidenti della democrazia moderna, essi sono essenzialmente due: 1°) uno è conservatore, di “destra”, e si chiama “oligarchia” (Platone, Repubblica, 550c-553a, 553c-555b), ossia il potere di pochi, ultra-ricchi (olìgoi), i quali governano per arricchirsi disordinatamente, cioè sempre di più, come se la ricchezza fosse il Fine ultimo dell’uomo (crematistica, pecuniativa o affaristica, che per Aristotele e San Tommaso sono una degenerazione dell’economia). L’oligarchia è caratterizzata  dall’Individualismo liberale/liberista/libertario/libertino, ossia dalla plutocrazia di pochi individui privati, che pensano solo al proprio “Io assoluto” hegeliano di “destra”; 2°) l’altro è progressista, di “sinistra” – apparentemente contrario al primo, invece se ne distingue solo  accidentalmente e non sostanzialmente – si chiama “demagogia” (dal greco “démos / popolo” e “gogé o gogòs / condurre o trascinatore”) ed è il governo dei capi/popolo del Collettivismo plutocratico dello Stato Assoluto comunista o “hegeliano di sinistra”, degli agitatori, che mestano e sobillano la massa amorfa mediante l’odio di classe (Platone, Repubblica, VIII, 555b-558c) dei “troppo poveri” contro i “troppo ricchi”, i quali per arricchirsi sempre di più hanno “usurato” e sfruttato i poveri, rendendoli sempre più poveri e troppo poveri, facendoli diventare, così, facili prede degli agitatori che fanno leva sulle passioni umane (cfr. Leone XIII, Enciclica Rerum novarum, 15 maggio 1891), alcune delle quali sono a) l’ira, l’odio e l’invidia; proprie soprattutto della demagogia o democrazia di “sinistra” contro b) l’avarizia, la spilorceria, l’avidità; proprie piuttosto dell’oligarchia di “destra”.

La Saggezza Metafisica Classica

Come si vede già Platone, circa 300 anni prima di Cristo, aveva definito con estrema precisione le varie forme di governo: monarchia, aristocrazia e timocrazia (come vedremo meglio oltre) con le loro degenerazioni (tirannia, oligarchia e democrazia, idem ut supra).

Purtroppo oggi abbiamo smarrito la nostra cultura greco/romana antica, parliamo “amer/inglese”, super-utilizziamo i computer e siamo incapaci di reagire alle storture socio/politiche/economiche odierne, grazie alla luce che ci verrebbe dallo studio degli Antichi (Greci e Romani) e dei Dottori della Patristica e della Scolastica, che – quali nostri Padri – ci spiegherebbero in cosa consiste il disordine politico odierno e il rimedio per guarirlo.

Il Giudaismo Talmudico È L’Agente Principale Della Sovversione Politico/Religiosa Ispirato Dal Maligno

La Rivelazione ha perfezionato l’intelligenza della ragione naturale platonico/aris-tomistica e ci ha fatto capire che dietro queste due forme solo accidentalmente diverse della medesima sostanza democratica vi è l’Agente o il Ministro principale della Rivoluzione: il Giudaismo talmudico, il cui “padre è il diavolo” (Giov., VIII, 44).

Infatti nel quarto Vangelo leggiamo: «Gesù prese a dire ai Giudei che avevano creduto in Lui [ma poi non perseverarono, ndr]: “So che siete figli di Abramo; ma voi cercate di uccidermi, perché la mia Parola non penetra in voi. Io dico quello che ho veduto presso il Padre mio; e voi fate pure quello che avete veduto presso il padre vostro”. Gli replicarono: “Il nostro padre è Abramo”. Soggiunse Gesù: “Se siete figli di Abramo, fate le opere di Abramo. Invece ora voi cercate di uccidere me, che vi ho detto la verità, che ho udito da Dio. Abramo non fece così. Voi fate le opere del padre vostro”. Gli risposero: “Non siamo nati da fornicazione! Abbiamo un solo Padre, Dio”. E Gesù a loro: “Se Dio fosse vostro Padre, amereste anche Me, perché Io sono venuto da Dio; non sono infatti venuto da Me, ma Egli mi ha inviato. […] Voi Avete Per Padre Il Diavolo, e volete soddisfare i desideri del padre vostro. Egli fu omicida fin da principio, e non perseverò nella Verità, perché la Verità non è in lui. Quando dice la menzogna, parla del suo, perché è bugiardo e padre della bugia. […] Chi è da Dio ascolta le Parole di Dio; ecco perché voi non le ascoltate: perché non siete da Dio”…»[1].

San Paolo – nella I Tess., II, 15 – specifica: “I Giudei hanno perfino messo a morte il Signore Gesù e i Profeti ed hanno perseguitato anche noi; essi non piacciono a Dio e sono nemici di tutti gli uomini, impedendo a noi di predicare ai Pagani perché possano essere salvati”.

Detto questo si vede chiaramente quanto i sistemi politici moderni, soprattutto “post-Rivoluzione francese”, siano lontani dalle forme legittime di potere politico.

A partire da tutto ciò si è riversato nella Società civile – condotta dai capipopolo, dagli agitatori o mestatori che son maestri nell’arte di accattivarsi la massa, aizzandola con promesse difficilmente realizzabili – il caos e l’ingovernabilità 1°) della democrazia moderna; 2°) dell’usura liberista degli oligarchi dell’alta finanza plutocratica e bancaria[2]; 3°) dell’odio di classe social/comunista della massa amorfa, che non crede più a Dio e all’esistenza dell’anima, ma solo nella “materia”.

Per cui da alcuni secoli siamo privi del buon governo della virtù e della ragione, realizzato dai saggi o dai migliori, tramite il coraggio che regola l’impulsività emozionale.

Se l’umanità non ritorna ai sani princìpi della filosofia politica “aris/tomista” non usciremo dal pantano delle apparenti “opposizioni” accidentali tra 1°) il liberismo individualista e super/capitalista; e 2°) il socialismo collettivista e totalitario, accomunati dalla medesima sostanza dell’irragionevolezza della “maggioranza della massa”, che è “massimamente irrazionale”. Infatti uno stolto assieme ad una miriade di stolti non fanno un uomo saggio, ma accrescono enormemente la quantità della stoltezza. Il Vangelo (Mt., XV, 14) ci insegna: “Se un cieco guida un altro cieco entrambi cadranno nella fossa”; così il buon senso – che è scomparso dalla faccia della terra – dovrebbe farci  capire che “se uno stolto guida milioni di stolti, la stoltezza sarà infinitamente più grande di lui” e ci porterà alla rovina di una frana immane, che vediamo oggi aprirsi sotto i nostri piedi, pronta ad inghiottirci nel fosso che ci siam scavati sotto di noi.

Tuttavia non dobbiamo scoraggiarci: “Contro Giuda e contro l’oro sarà Cristo a far la Storia!”.

Fine Della Prima Parte

Continua

d. Curzio Nitoglia



[1] Giov., VIII, 31-47.

[2] “Sopra la Banca la Patria campa, sotto la Banca la Patria crepa!”.

 
Nessun commento per questo articolo

Aggiungi commento


Attacco di gastrite istituzionale?
Alcuni organi di stampa hanno riportato il perentorio, categorico e rabbioso divieto del Prof Burioni, (burocrate del ministero della salute, eletto da politici) a Comune, Provincia e Università di...
La Scelta Antitumore
Ho pubblicato il libro sulla prevenzione dei tumori, da oggi in libreria, per documentare come i principi della prevenzione e cura del MDB (Metodo Di Bella)
Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità