>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-152

RSS 2.0
menu-1
Burattinai e banchieri di Dio? C’è chi vuole fuggire dalla realtà
Stampa
  Text size
Intervista rilasciata a Il Tempo dal gran maestro della Massoneria Gustavo Raffi. Tra i problemi per la nostra economia, secondo la giudeo-massoneria, ci sono «lesenzione dallICI dei beni ecclesiastici» e «l8 per mille», che i cattolici – volontariamente – devolvono alla Chiesa. Ma la Massoneria, visto che è una innocua società filantropica che promuove l’uomo (il cui operato, chissà perché, è però vincolato al più rigido segreto) cosa ha fatto, su scala planetaria, in 304 anni di esistenza? Raffi compirà 68 anni: quando leverà il grembiulino e la smetterà di complottare per tentare di distruggere la Chiesa di Dio? La sua ora può venire da un momento all’altro [«Et vos estote parati quia qua nescitis hora, Filius hominis venturus est»; «Perciò anche voi state pronti, perché nellora che non immaginate, il Figlio delluomo verrà» (Matteo 24,44)]. E l’eternità è lunga…

La redazione
 

Burattinai e banchieri di Dio? Cè chi vuole fuggire dalla realtà

Il Gran Maestro Gustavo Raffi smonta la leggenda dei poteri forti: «Comico adombrare trame giudaico-massoniche».

Gustavo Raffi
  Gustavo Raffi in una sede massonica
«Ma quali poteri forti! Quale complotto. Tutta questa mania di vedere registi occulti, trame internazionali, grandi burattinai che muovono i fili del Paese, sono una fissazione italiana. Una tentazione che riemerge quando si tratta di assumersi delle responsabilità».

Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, ovvero numero uno della Massoneria, sbotta. Più di un giornale, soprattutto quelli che fanno capo alle frange estreme del panorama politico, ha chiamato in causa la Massoneria. Alcuni si sono spinti a ipotizzare addirittura un asse insolito tra il Vaticano e la Massoneria uniti in un mega piano di rovesciamento del governo Berlusconi per mettere sulla plancia di comando un drappello di tecnocrati. Raffi ride di gusto.

Cos’è che la diverte tanto?

«Mi sovviene quello che diceva Ennio Flaiano, cioè che il nostro Paese è in una situazione grave ma non seria. Noi stiamo semplicemente assistendo al fallimento della politica che ha generato quello che abbiamo di fronte agli occhi. Di fronte a queste problematiche e alla volontà di risolverle non va fatta fantapolitica. Bisogna mettersi con animo sereno e verificare nei fatti quello che il nuovo governo farà».

E la congiura?

«Ho letto che qualcuno adombra una sorta di congiura giudaico massonica. È comico. Vabbè che ci avviciniamo a Natale e tra un po’ avremo i cinepanettoni ma qui siamo alla fantasia allo stato puro».

C’è chi ha chiamato in causa la Massoneria...

«È una vecchia abitudine. Anzichè fare un’analisi seria della situazione, cercando le responsabilità anche nel passato e invece di cercare di risolvere i problemi c’è la fuga verso la costruzione di scenari fantastici. A volte nel nostro Paese si vive come in una fiction. L’etica della responsabilità è andata a farsi friggere».

E come va a finire?

«Il nostro è un Paese grandioso. Proprio quando si pensa che non ci sia nulla da sperare, proprio quando il futuro è nebuloso, ecco che l’Italia risorge. la verità è una sola». Ce la dica. «Gli italiani sono migliori di chi li ha guidati finora. Altro che poteri forti. Il mio auspicio è che l’attuale governo tecnico sia in grado di affrontare seriamente i problemi senza andare a pesare con il bilancino chi deve affrontare i sacrifici e chi no. È il momento di fare un discorso di responsabilità che coinvolga tutti, civili e ecclesiastici».

Vuol dire che anche la Chiesa deve stringere la cinghia?

«Certe legislazioni del passato hanno favorito l’esenzione dall’ICI dei beni ecclesiastici. Bene ma poi basta. Andrebbe rivisto l’8 per mille. Insomma ci si aspetta che anche da parte della Chiesa ci sia maggiore sensibilità e non si cerchi l’esenzione continua».

Quel che lei dice avvalora la tesi di alcuni che vedono anche una regia del Vaticano nella formazione di questo governo.

«E in che modo? me lo dica lei».

Magari favorendo la nomina nei ministeri di figure di sensibilità cattolica o espressione di ambienti cattolici. Questo si legge in questi giorni.


«Non mi scandalizzo se alcuni ministri hanno una sensibilità cattolica. C’è da vedere se nell’azione di governo sapranno essere laici, mantenere la loro fede nella sfera privata, essere indipendenti e autonomi. Che siano cattolici o no non cambia nulla. Peraltro la maggioranza degli italiani, almeno sulla carta, professa questa religione».

Si è parlato anche di un governo dei banchieri. Anzi c’è chi ha titolato: banchieri di Dio.

«Non ci vedo niente di strano nell’andare a vedere l’esperienza di vita. Quella dei banchieri di Dio è una battuta. Ad ogni cambio di governo fiorisce il gusto della boutade. Ma ripeto: guardiamo ai fatti. Il governo è appena partito, diamogli tempo. Una bocciatura a priori non è di sicuro una soluzione intelligente».

Ma Marcinkus, la P2, Licio Gelli... di complotti in Italia ce ne sono stati eccome. Non è solo fantasia da romanzieri.


«È bene prestare attenzione, le menti sono agili e fantasiose. Se pensiamo a Marcinkus, qualche precedente di spericolato banchiere magari in combutta con altri peronaggi come il Gelli e quelli della P2, c’è. Si tratta di eventi che hanno avuto a che fare con certa finanza strana. Questi precedenti hanno alimentato la tendenza ogni volta che si vuole colpire un nuovo sistema, a cercare retroscena complottistici. Meglio non gridare al lupo al lupo che poi non ci crede nessuno ma essere osservatori».

Ma allora che dire del Gruppo Bilderberg? Le riunioni periodiche di big della finanza, dell’economia, dell’industria? Anche queste sono invenzioni?

«Sono note di colore. Il complotto demo-plutocratico e giudaico massonico ha portato male a chi lo aveva pubblicizzato. Per scaramanzia forse è meglio che chi ne parla si astenga. Restiamo ai fatti e assumiamoci tutti la responsabilità di affrontare un presente difficile».

Fonte >  Tempo.it


 

Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Maraffio 2011-11-28 20:16
Quanto vorrei che la "Fessoneria" fosse messa costituzionalme nte al bando (almeno in Italia)...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Em 2011-11-28 21:56
Citazione Maraffio:
Quanto vorrei che la "Fessoneria" fosse messa costituzionalme nte al bando (almeno in Italia)...
Aspetta e spera...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Mikil 2011-11-28 21:32
Innoqua???
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ares 2011-11-28 22:52
Emblematica l'ultima risposta alle domande del giornalista.
Che sia un avvertimento (non tanto cifrato) a starsene lontani dai fattacci loro? Che sian punti sul vivo?
Centrato il commento della redazione: se sono così buoni, cari e razionali... perchè cavolo mai devono tirar fuori tutto quell'armamentario di grembiuli, simboli, carabattole e fare tutto in gran segreto usando simboli e segni occulti?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# arduino 2011-11-29 13:17
Già. Direi anzi una minaccia appena velata, un chiaro avvertimanto di stile mafioso. Per il resto l'individuo non ha detto assolutamente nulla di significativo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2011-11-29 11:21
Guardate la foto.
Costui é proprio un figlio delle tenebre, celebrante la sua religione in un cunicolo ricavato da una fogna.
Povero ratto morto di fame.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ema_cremona 2011-11-29 12:30
Occhio a non usare argomenti che possono ritorcersi contro noi stessi. I nostri fratelli cristiani non si riunivano nelle catacombe?
-------------------------------------------------------------
E non possono uscirne?
FdF
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-29 14:04
Citazione Antonio D.:
Guardate la foto.
Costui é proprio un figlio delle tenebre, celebrante la sua religione in un cunicolo ricavato da una fogna.
Povero ratto morto di fame


... e certamente del tutto orbato del mènomo senso del ridiculo e del pudore!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-29 17:49
A proposito... proprio quest'oggi, quel tal famoso, vecio, famigerato... "G"... ha dichiarato, come riportato da jornale, che... "oggi come oggi, la Massoneria non conta più nulla"... mah...che stia sonando, per issa puro, lo fatal, classico ormai... "SIC TRANSIT"?
Certo che se passiamo... DAI MORITVRI OTTANTENNI MORIBONDI... AI VENTENNI... beh... BBBRRR!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-12-02 15:02
Ah, stavo per desmentegarmene ... a proposito della fatale, profetizzata, tremenda... "HORA"... ricordata dalla Redazione, che non mi si venga a dir, però, che verrà solo fra... "MILLE MILIARDI DI MILLENNI"... adducendo a commovente, ingenua scusa la... "lunga eternità"... troppo comodo sarebbe allora ed equivarrebbe a rinviar "SINE DIE" il Giorno del Giudizio... un po' come il famoso "PAGHERO'" del nostro mitico TOTO'... che, a più che justa ragione, ci ripeterebbe certo il classico, proverbiale ormai... ACCA'... NISCIUNO E' FESSO, PARDON... "CRETINO"!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BERTIEBOY 2011-12-04 11:49
La principale attitudine del Diavolo è quella di negare la sua stessa esistenza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Ultime 10 traduzioni FDF:
Jihad e Criminalità: alleati inseparabili
Raymond Ibrahim
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
I media mentono sulla Siria
Philip Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
La religione dell’Olocausto
Gilad Atzmon
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
L’ascesa del totalitarismo tecnologico
VDare
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
“Vorrei non essere mai nato”: l’ascesa degli anti-natalisti
Guardian
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Il femminismo e gli invasori hanno distrutto l’Europa
Paul Craig Roberts
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Vi sono prove crescenti che l’universo è collegato da strutture giganti
Vice
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Donne criminali: schiaviste, predatrici, pedofile
American thinker
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Una finestra sul senso di colpa ebraico
Gilad Atzmon
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
La distruzione del Giappone (per mano di Abe passando da un secolo di ebrei)
National justice
TRADUZIONE EFFEDIEFFE

Articoli piu' letti del mese nella sezione Worldwide

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità